Now Reading
AltaRoma: tutte le news dalla Capitale per la FW20/21

AltaRoma: tutte le news dalla Capitale per la FW20/21

Altaroma si è conclusa domenica 27 gennaio. Il calendario è stato serrato e le ispirazioni sono state innumerevoli. Non solo grazie alle sfilate, ma anche per gli eventi e le esposizioni che sono stati organizzati in giro per la Città Eterna.

All images here courtesy altaroma.it

Particolarmente prolifico, come ad ogni edizione, il Fashion Hub 4.0, spazio espositivo con show live e produzione di gioielli personalizzati che quest’anno ha aperto il suo spazio per un dialogo creativo su bio materiali e wearable technology. Insieme a questo, i visitatori hanno avuto la possibilità ancora una volta di poter vedere gli artigiani all’opera. L’occasione è stata imperdibile e ha rivelato il cuore della moda di Roma e dell’Italia in generale, che ancora risiede nell’artigianalità e nella conseguente eccellenza del prodotto.

Tra le collezioni che hanno sfilato si snoda un fil rouge, che parte proprio dalla tradizione artigiana della moda italiana e si protende verso il futuro. Tra il punto di arrivo e il punto di partenza c’è l’immagine della donna del futuro, forte, intraprendente e pronta a viaggiare. C’è la parità dei sessi. C’è soprattutto un codice etico più green che mai, che si basa principalmente sul riciclo creativo e la reinvenzione. 

Sabrina Persechino ha fatto del dialogo tra passato e futuro la carta vincente della sua FW20/21. La collezione deve il suo nome e il suo spirito a Tellenae, una città romana il cui sito archeologico rimane tuttora sconosciuto. Anche la sua donna è una principessa, ma è una principessa guerriera. 

Gli outfit si ispirano alle geometrie delle antiche città romane, alla loro pianta suddivisa rigorosamente in quadrati e agli accampamenti guerrieri sempre pronti alla conquista. E’ una buona immagine per la donna del futuro. Non manca comunque la sensualità, che non abbandona mai la donna di Persechino.

Sensualità che invece è assoluta protagonista della collezione firmata Giada Curti. Tratta dal film L’Amante, di Jean-Jacques Annaud, ricrea tutta la magia ombrosa dell’Indocina ed è, secondo le parole della designer stessa “un inno alla femminilità, all’eleganza di ognuna di noi, raffinata impalpabile, come la protagonista del film”. Gli abiti sono bellissimi ed eleganti, le stoffe pregiate e i colori così luminosi ma nello stesso tempo delicati, che fanno sognare proprio quei paesaggi lontani, la cui magia risiede nell’equilibrio. 

Ginevra Odescalchi ha invece deciso di prendere la direzione opposta e di guardare a sè stessa e al suo mondo interiore per la collezione FW20/21. 

La collezione è una sinfonia di bianco e nero, che si alterna a pannelli e crea geometrie interessanti. Sono tutti outfit molto puliti, ma hanno una forza speciale, che nasce anche dai dettagli: gli scolli, i tagli, i ricami. Niente di esagerato, ma una scintilla in grado di rendere interessante l’insieme. 

Words by Giulia Greco

#LATEST #latestmagazine #AltaRoma #RomeIsMyRunway #fashionshow

View Comments (0)

Leave a Reply

Your email address will not be published.

 

"more than a fashion magazine"

 

 

LATEST S.R.L.S. | P.IVA - CF 15126391000 | REA Roma RM-1569553

Raimondo Scintu 78 street, 00173 Rome, Italy | +39 351 8463006

Marta Forgione - president, chief editor

Scroll To Top