Now Reading
Casa Campinarana e il design sostenibile in Amazzonia

Casa Campinarana e il design sostenibile in Amazzonia

Nell’ultimo numero di Latest si è parlato di bioarchitettura, del design del futuro e della necessità di far fronte al cambiamento climatico con azioni concrete. Abbiamo citato alcune opere realizzate e progetti del futuro che daranno una nuova configurazione all’urbanistica di importanti città, tra queste il Bosco Verticale di Milano, il Nautilus eco resort nelle Filippine o l’Hyperions Eco-Neighborhood in India. In questo numero SS20, abbiamo avuto il piacere di intervistare Laurent Troost del Laurent Trost Architects, il team che ha realizzato Casa Campinarana. Questa magnifica abitazione è situata a Manaus, città a nord-ovest del Brasile lungo il Rio Negro e il Rio delle Amazzoni.

La casa è il risultato di un progetto di architettura passiva, che consiste nella costruzione di ambienti che favoriscono il benessere termico con il minimo consumo di energia, sfruttando principalmente le risorse naturali.
Insomma, l’innovazione sembra essere una delle fondamenta stesse della casa. Tale innovazione però non si ferma di certo alle basi. Tutti gli interni della casa sono stati infatti adattati alla foresta per preservare quanto più possibile il suo ecosistema. È proprio per questo che l’abitazione non presenta affatto la tipica conformazione a cui siamo abituati; gli spazi vitali infatti sono situati al secondo piano, così come la piscina. La rivoluzione di Casa Campinarana presenta molte altre brillanti idee per le quali si è aggiudicata numerosi premi, tra cui il Dezeen Award 2019 per Rural House e il Metal Architecture Design Award 2019.
In questa intervista, Lauren Troost ci ha raccontato nei dettagli tutto quello che c’è da sapere sul suo progetto, a cominciare dalla sua ispirazione motrice. Abbiamo discusso dei suoi piani futuri, per poi rimarcare l’importanza del design passivo specialmente in ecosistemi fragili come quello dell’Amazzonia. Ad oggi esso rimane una grande sfida quando si pensa di applicarlo su larga scala, ma Casa Campinarana rappresenta
di sicuro uno splendido inizio.

LEGGI L’INTERVISTA! ACQUISTA LA TUA COPIA STAMPATA O DIGITALE DEL NUMERO SS20 QUI

courtesy Maira Acayaba

-Perché scegliere l’Amazzonia come spazio su cui costruire un’abitazione? Insieme ad una vera e propria progettazione, c’è stato anche un significato simbolico che vi ha spinto alla scelta della location?


L’Amazzonia era la dimora di circa 40 milioni di abitanti. Oggi, circa 9 milioni di persone vivono in Amazzonia. L’abitazione è quindi un’esigenza fondamentale per molte persone. Manaus, dove è stata costruita Casa Campinarana, è una città di 2 milioni di abitanti. La casa è localizzata in periferia, dove la foresta è più preservata. Sebbene la maggior parte della gente del posto abbatta gli alberi ogni volta che decide di utilizzare il terreno, abbiamo avuto la possibilità di lavorare per un cliente che
desiderava non abbattessimo alcun albero! Questo è stato il miglior punto di partenza
che potessimo sognare!

LEGGI L’INTERVISTA! ACQUISTA LA TUA COPIA STAMPATA O DIGITALE DEL NUMERO SS20 QUI

LEGGI L’INTERVISTA! ACQUISTA LA TUA COPIA STAMPATA O DIGITALE DEL NUMERO SS20 QUI

View Comments (0)

Leave a Reply

Your email address will not be published.

 

"more than a fashion magazine"

 

 

LATEST S.R.L.S. | P.IVA - CF 15126391000 | REA Roma RM-1569553

Raimondo Scintu 78 street, 00173 Rome, Italy | +39 351 8463006

 

Scroll To Top