Now Reading
Chanel couture fall winter 2021/22: Muse al Museo

Chanel couture fall winter 2021/22: Muse al Museo

Con il ritorno delle sfilate in presenza la Haute couture di Chanel non poteva essere più Chanel di così. “Muse al Museo“, un incipit sinonimo di bellezza, classicismo, arte e un pizzico di irraggiungibilità che fa così Alta Moda. La direttrice creativa Virginie Viard ha presentato la nuova collezione, infatti, al Musée Galliera di Parigi mentre è in corso la mostra su Gabrielle Chanel a 50 anni dalla sua morte.

Una sottile e quanto mai invisibile linea tra passato, presente e futuro tra gli abiti d’archivio presenti nel museo, e gli abiti della collezione che sfilano, con tutti i richiami ai pezzi più classici del marchio. Come gli intramontabili classici completi in tweed, qui arricchiti di perline, micro paillettes, applicazioni e ricami.

Anche qui, come in Dior, non può non essere notata l’attenzione certosina ai dettagli dei tessuti ricamati, che ci ricorda quanto il lavoro dietro le quinte sia indispensabile e di eccelso livello. La fine dell’800 è chiaramente una costante chiave di lettura della collezione. Gli abiti prendono spunto dai quadri impressionisti e le loro indimenticabili sfumature di colore. Ma anche dalla lingerie dell’epoca, in versione moderna nell’ultima parte della sfilata.

Incredibilmente romantico, quindi, questo ritorno di Chanel alla moda “dal vivo”. Lo spirito un po’ rock di Virgine è visibile quasi solamente da alcuni boa argentati, portati con disinvoltura a rendere più frizzanti dei magnifici completi ecrù. Il Romanticismo è coronato infine da non uno, ma ben due abiti da sposa, ultimo dei quali indossato dalla musa per eccellenza di Chanel da tempo, Margaret Qualley. L’attrice è anche protagonista del film preview della collezione, by Sofia Coppola.

 

"more than a fashion magazine"

 

 

LATEST S.R.L.S. | P.IVA - CF 15126391000 | REA Roma RM-1569553

Raimondo Scintu 78 street, 00173 Rome, Italy | +39 351 8463006

 

Scroll To Top