Now Reading
Dior couture fall winter 2021/22: ode al ricamo

Dior couture fall winter 2021/22: ode al ricamo

Quando ero in accademia di moda, il nostro direttore ci ricordava sempre l’importanza di uscire, guardare, immergerci nell’arte il più possibile. Per trovare spunti, per avere idee. Non si può fare nessun tipo di lavoro artistico chiusi nel proprio mondo, senza influenze esterne. E così Maria Grazia Chiuri (e sua figlia), sapientemente, gira il mondo vedendo mostre e trovando artisti con cui collaborare. Si apre a nuove possibilità ed ecco che arrivano le magnifiche idee che rendono le sfilate Dior così magiche, così culturalmente alte.

La nuova collezione Haute Couture è un’ode al ricamo e alle persone. Le persone dietro le quinte che, con le menti e le mani, tutte insieme in un team creano la magia finale. Questa sfilata è stata anche la prima, dopo l’anno pandemico, a segnare il ritorno del pubblico reale.

Ed ecco che nasce la collaborazione con l’artista francese Eva Jospin, che dopo aver visto e studiato la Sala del Ricamo Indiano a Palazzo Colonna in Italia ha la sua idea per celebrare l’incredibile lavoro poco considerato da chi non è del settore. Insieme alla scuola Indiana di ricamo che Dior sta sostenendo crea una enorme opera ricamata che fa da set alla sfilata, “Chambre de Soie”. La visione dei look che ci camminano davanti ci dà una vaga idea dell’impegno che comporti un tale mestiere.

La collezione ha una larga parte di richiamo allo stile cavallerizza con cap, magnifici cappotti e completi in tweed fatto a mano e stivali comodi per camminare. Pensiamo a tutte le lunghe passeggiate che abbiamo fatto nella natura durante questo anno di restrizioni.

L’altra parte della collezione è molto delicata e riguarda uno snodo di abiti da sera in stile Ninfa, così cari alla Chiuri e che celebrano in questo caso tutti quei party, matrimoni, presentazioni a cui non siamo stati, che sono stati cancellati. La grande mole di lavori persi. Rimette in moto la macchina produttiva e il desiderio di “dal vivo” su cui possiamo finalmente sperare. Alcuni corsetti di questi vestiti sono stati completamente intrecciati a mano, in fili di seta.

 

"more than a fashion magazine"

 

 

LATEST S.R.L.S. | P.IVA - CF 15126391000 | REA Roma RM-1569553

Raimondo Scintu 78 street, 00173 Rome, Italy | +39 351 8463006

 

Scroll To Top