Now Reading
Ebay sopravvive alla crisi

Ebay sopravvive alla crisi

A causa dei recenti sviluppi che hanno visto diversi retailer nel mondo costretti a reinventarsi per sopravvivere all’ondata di crisi da pandemia, Ebay ha visto una rinascita considerevole nel Regno Unito, dove circa 500.000 nuove aziende hanno creato un account sulla piattaforma per vendere i loro prodotti e svuotare così l’abbigliamento e gli accessori accumulatesi nello stock. Secondo il vicepresidente di Ebay UK Rob Hattrell già circa 80 brand si sono iscritti e molte altre aziende seguiranno questa linea.

L’e-commerce ha avuto un’accelerata considerevole negli ultimi mesi, dovuta alla chiusura dei negozi del Regno Unito dal 23 marzo. Ecco che Ebay, da sempre piattaforma online che ospita tantissimi utenti che vogliono vendere prodotti usati e non, dimostra essere un’ancora di salvezza specialmente per quei piccoli retailer che erano entrati da poco sul mercato e che sono quelli più appesantiti dai tempi attuali.

Tra i prodotti più venduti spiccano ovviamente quelli medici e di protezione e igiene personale, a seguire i prodotti per la casa, giochi per bambini e attrezzature per lo sport fatto in casa. L’activewear ha infatti subito un aumento delle vendite del 50% su Ebay. Tuttavia, nelle ultime settimane si sta registrando un incremento anche nel resto del settore abbigliamento.

Alla preoccupazione di molte aziende che vedono nell’esplosione del retail la fine dei loro negozi, il vicepresidente di Ebay UK ha cercato di rassicurare gli animi, basandosi sul caso del Sud Corea e della Cina, uscenti dal lockdown: “C’è un passaggio sostenibile e sostenuto allo shopping online. Ciò non significa che il retail fisico finirà. Avere un’offerta fisica e online insieme è la cosa più avvincente per i clienti. Queste due cose non devono lavorare opponendosi l’una all’altra.”

View Comments (0)

Leave a Reply

Your email address will not be published.

 

"more than a fashion magazine"

 

 

LATEST S.R.L.S. | P.IVA - CF 15126391000 | REA Roma RM-1569553

Raimondo Scintu 78 street, 00173 Rome, Italy | +39 351 8463006

Marta Forgione - president, chief editor

Scroll To Top