Now Reading
Fall 2020 Couture Collection: Schiaparelli.

Fall 2020 Couture Collection: Schiaparelli.

Si intitola Collection Imaginare l’Alta Moda di Schiaparelli, firmata anche questa stagione da Daniel Roseberry. E’ stata presentata da un breve video sulla piattaforma online della Fédération de la Haute Couture et de la Mode, seguito da una serie di bozzetti artistici che raccontano, un look alla volta, i capi pensati per il prossimo autunno inverno 20-21. Nell’impossibilità di realizzare gli abiti veri e propri, Schiaparelli ha annunciato che questi verranno fatti su richiesta e che alcuni esempi saranno pronti per Dicembre. 

L’intento di Maison Schiaparelli sembra quindi essere quello di tornare alle origini. Non solo per la massiccia presenza di Elsa Schiaparelli e del lavoro che l’ha resa celebre in tutto il mondo (tra queste il rosa shocking e il cappello a scarpa, solo per citarne un paio). Ma anche per il focus del corto, che è il processo creativo stesso, l’inizio di ogni cosa. Le riprese seguono infatti Roseberry che disegna e immagina, per l’appunto, l’Haute Couture della Maison di cui è direttore creativo, con l’intento di lasciare, per ora, le sue idee su carta, in attesa di approvazione da parte del suo pubblico. 

Idee che sono fedeli al DNA di Schiaparelli stesso, da sempre firma concettuale che, contrariamente alle ultime tendenze, prende le distanze dal minimalismo e dalla pulizia. Roseberry dichiara esplicitamente che l’Alta Moda nutre l’anima prima di tutto, e per questo deve essere immaginifica, speciale e decisamente sopra le righe. Le power suit sono slanciate e dalle forme pronunciate, come gli abiti, che sono sensuali e enfatizzano la vita, lasciando scoperte le spalle e il décoletté. C’è una gonna che si allaccia direttamente al collo, tramite una lunga collana di perle, e abiti che prendono ispirazione dai cani, alcuni ricoperti di un manto lungo e liscio, altri grinzosi e arricciati. Il mondo animale torna anche nelle capigliature che, non solo riprendono la forma di pump nera in onore di Elsa Schiaparelli, ma anche di becchi di falco, allungati e scenici. 

I gioielli sono importanti, dorati e decorati con pietre preziose. E’ molto presente la forma del lucchetto – e della sua chiave – che chiude alcune cinture. A decorare alcuni abiti invece c’è il metro da sarta, vero e proprio simbolo di un mestiere che fa della maestria e della creatività le basi di tutto il lavoro. 

Cover image credits: Schiaparelli

View Comments (0)

Leave a Reply

Your email address will not be published.

 

"more than a fashion magazine"

 

 

LATEST S.R.L.S. | P.IVA - CF 15126391000 | REA Roma RM-1569553

Raimondo Scintu 78 street, 00173 Rome, Italy | +39 351 8463006

Marta Forgione - president, chief editor

Scroll To Top