Now Reading
“Foot the Bill: il progetto di Vans che premia la creatività locale”

“Foot the Bill: il progetto di Vans che premia la creatività locale”

E’ ormai un mese che Vans ha lanciato la sua campagna “Foot the Bill”. L’intento è di aiutare partner commerciali, piccoli shop, locali di musica dal vivo, ristoranti e gallerie d’arte. Ogni attività affiliata ha avuto la possibilità di creare un modello personalizzato: partendo dalla Vans basica “Classic Slip On” o “Era”, hanno giocato con colori e stampe a seconda del proprio stile e DNA. Ogni modello è prodotto in edizione limitata di 500 paia e il cliente finale può aggiungere ulteriori personalizzazioni. Il ricavo netto andrà direttamente all’esercizio commerciale e sarà usato per supportare l’attività e chi ci lavora.

Tutti i partner compresi nell’iniziativa condividono, ovviamente, la passione per il mondo dello skateboard, di cui Vans è portavoce a livello mondiale. Ognuno di loro ha però una sua propria brand image, esclusiva a seconda del luogo in cui sono attivi. Per esempio, Bastard, concept store di Milano (ma anche galleria d’arte e luogo di incontro), ha unito il motivo floreale delle famose camice di Steve Van Doren (founder di Vans) con i teschi, simbolo della cultura skate degli anni ’80. Il pattern è bianco e nero, così che chi le compra può poi decidere di colorarle da solo, a casa. Un bel modo di passare il tempo durante la quarantena. La stessa positività è trasmessa dalla slip on bianca, rosa e gialla di Pam Pam, il primo negozio di sneakers londinese a specializzarsi nel pubblico femminile.  Lo sfondo acquerellato ricorda fresche giornate estive e i pollici in su stilizzati sono “un cenno di incoraggiamento” di cui tutti ora abbiamo bisogno più che mai. 

Questi sono solo due esempi di un database di collaborazioni molto più ampio, che è la testimonianza di un progetto bello, creativo e soprattutto utile. Vans si è ripromessa di aiutare fino a 80 realtà locali, di tutto il mondo.  Van Doren ha dichiarato alla stampa che questa iniziativa è una “mano tesa” verso i piccoli partner che hanno aiutato, negli anni, Vans. E aggiunge: “non saremmo quello che siamo ora senza il loro aiuto”. Oltre a questo, Foot the Bill è anche un supporto morale: sembra suggerire alle realtà in crescita che credere nella propria estetica e nelle proprie idee è ancora la giusta strada del successo. 

Il prossimo giugno Vans sarà nuovamente sponsor dello Skate and Surf Film Festival, rassegna cinematografica internazionale che quest’anno raggiunge la sua quarta edizione. L’evento, incentrato sulla scena surf e skate, raggruppa attività, workshop, contest, documentari e molto altro. Quest’anno il festival va online e si chiama V-SSFF, dove la V sta per Virtual appunto. 

View Comments (0)

Leave a Reply

Your email address will not be published.

 

"more than a fashion magazine"

 

 

LATEST S.R.L.S. | P.IVA - CF 15126391000 | REA Roma RM-1569553

Raimondo Scintu 78 street, 00173 Rome, Italy | +39 351 8463006

Marta Forgione - president, chief editor

Scroll To Top