Now Reading
Intervista esclusiva con la super attrice Parker McKenna Posey

Intervista esclusiva con la super attrice Parker McKenna Posey

In occasione di questa intervista esclusiva abbiamo avuto il piacere di parlare con l’attrice Parker McKenna. Sicuramente la maggior parte di voi la ricorderà come la simpaticissima bambina  di Tutto in Famiglia, in cui lei ha interpretato la parte di Kady Kyle. Tuttavia, da allora, McKenna è riuscita a perseguire la sua carriera di attrice e a portarla a nuovi ed emozionanti livelli. Con la seconda stagione di Games People Play in uscita questo ottobre, e l’uscita di molti altri progetti di cui abbiamo avuto modo di parlare con lei, abbiamo ripercorso la sua carriera di attrice a ritroso.

Abbiamo parlato anche della sua Fondazione, Heartstrings Collective e di come, grazie a questa, l’attrice riesca ad essere d’ispirazione per le giovani generazioni di artisti. Fino ad arrivare alla maternità, un argomento complicato, che sullo schermo non è ancora rappresentato al meglio, e a cui McKenna si è affacciata in prima persona, con la nascita della sua bambina.

Games People Play sta arrivando con una seconda stagione in ottobre. Puoi dirci di più su questo progetto e sul tuo personaggio? Com’è stata l’esperienza sul set?

Games People Play è in realtà uno spettacolo basato su un libro molto popolare “Games Divas Play.” È uno sguardo sulla vita di Los Angeles, con un sacco di dramma! Interpreto Laila James che vuole disperatamente diventare un’attrice. Lo show tocca un sacco di argomenti diversi, argomenti reali dallo sport, all’amore e alle relazioni, e anche altre tematiche delicate come le violenze sessuali.

Com’è stato lavorare sul set di A House Divided? Hai qualche aneddoto legato alle riprese?

Mi piace lavorare sul set di A House Divided. Ho già lavorato con alcuni attori nel cast e con altre persone della troupe prima di questo show, quindi è quasi come se fossimo una famiglia! Il che rende le riprese molto più facili. È bellissimo lavorare con Lisa Ray. Mi ha detto fin dal primo giorno che le ricordo sua figlia, quindi le riprese possono diventare molto intense a volte, perché la nostra relazione sullo schermo ha degli alti e bassi davvero pazzeschi! C’è davvero una bella energia sul set. 

Hai sempre voluto fare l’attrice? Quali sono le sfide che ti spingono a superare i tuoi limiti?

Recitare è tutto ciò che so fare e mi rende felice! È quello che volevo fare da quando avevo 3 anni, e sono fortunata ad essere ancora qui più di venti anni dopo, ancora a lottare per la mia carriera. La motivazione per superare i momenti difficili la trovo tornando semplicemente a pensare alla bambina che aveva un sogno. Devo andare avanti per la piccola P!

Oggigiorno, recitare non è solo dare voce a una sceneggiatura, ma è anche un atto politico. Quanto pensa che l’industria dello spettacolo debba fare per affrontare in modo più chiaro ed efficace le questioni sociali legate al genere e ai diritti delle donne?

Penso che se si dispone di una piattaforma abbastanza ampia non si dovrebbe solo utilizzare la nostra voce per diffondere un po’ di amore in questi tempi pazzi, ma anche educare gli altri su queste questioni. Perché in realtà ci sono un sacco di idee sbagliate e ignoranza là fuori e penso che aiutare a educare le persone sia la chiave principale per ottenere l’uguaglianza per tutti.

Images by Berlin Metaphorik

Ti ricordiamo tutti come Kady in Tutto in Famiglia, cosa ricordi di quel periodo? Hai un episodio preferito o un momento che vorresti condividere con noi?

Naturalmente!!! Quel periodo è stato davvero gioioso per me!! Ero una bambina che ha avuto la fortuna di fare esattamente ciò che volevo, vivere un sogno. Penso che l’episodio in cui abbiamo indossato i vestiti enormi è stato il migliore!! È stato semplicemente incredibile essere in grado di fare tutte queste cose interessanti e divertenti.

In questi ultimi 6 anni hai lavorato con la Stand Up to Cancer Foundation e fondato la Heartstrings Collective. Può dirci qualcosa di più su questo progetto?

Heartstrings Collective è una fondazione basata sul dare alla comunità, introducendo i giovani a diversi programmi relativi alle belle arti. Questo è il mio background, così mi concentro su come personalmente possa essere un’alleata per altri bambini che hanno un sogno! Forniamo l’accesso all’interno del mondo della musica, del cinema e dell’arte per le comunità emarginate e i bambini svantaggiati. Ci sforziamo di creare programmi che non solo offrono opportunità di esposizione e sviluppo delle competenze, ma che si concentrino sulla connessione, la resilienza e l’espressione di sé.

Secondo te, quale sarebbe il modo migliore per affrontare la maternità nel cinema? Sappiamo che il corpo delle donne può cambiare durante e dopo il parto, ma a volte queste modifiche non sono rese molto visibili o addirittura legittime agli occhi del pubblico.

Penso che più donne specificamente sui social media debbano credere nella loro verità e smettere di fornire questa narrativa irrealistica secondo la quale settimane dopo il parto si suppone che si dovrebbe automaticamente sembrare come prima, o anche sentirci come prima. È un altro standard malsano che è stato imposto alla società. Sei una donna completamente nuova dopo il parto e penso solo che abbiamo bisogno di dimostrare la realtà delle cose, nuda e cruda.

A parte il tuo brillante lavoro di attrice, sei anche una donna d’affari. Come è nata l’idea di una linea di costumi da bagno?

La storia è abbastanza divertente; stavo lavorando su un altro progetto, e stavo conoscendo alcune persone davvero cool nel mondo della moda…era solo una conversazione di un giorno e sembrava la cosa giusta da fare. Ho seguito il mio istinto e ho davvero apprezzato ogni passo del modo di creare Honeydip! 

Con una linea di cura dei capelli in arrivo, secondo te, quali sono le migliori pratiche sostenibili quando si tratta di cura dei capelli?

Less is more! I prodotti e gli ingredienti naturali mi hanno davvero aiutato a ricostituire i miei capelli. Dopo anni di danni, passati a bruciare letteralmente tutti i miei capelli, e poi dopo aver affrontato la perdita di capelli post-partum, il tutto è partito da un bisogno personale e poi dal voler aiutare altre donne con ciò che ho imparato! Non vedo l’ora di condividere il mio nuovo progetto con tutti voi!

Quando questa pandemia passerà (speriamo presto!) Quali sono i tuoi piani? C’è un posto che hai sempre voluto visitare, o qualsiasi attività avventurosa che vorresti provare?

Ahhhhhh!!! Non vedo l’ora di lasciare di nuovo il Paese. Ci sono altri posti che ho messo sulla mia lista, ma ora sono ancora più emozionata di avere un nuovo compagno di viaggio con me. Quindi devo tornare in un paio di posti come in Marocco, Amsterdam e Belize! Ho creato molti grandi ricordi lì e non vedo l’ora di tornare indietro e sperimentarli con lei.

 

"more than a fashion magazine"

 

 

LATEST S.R.L.S. | P.IVA - CF 15126391000 | REA Roma RM-1569553

Emilio Praga 35 street, 00137 Rome, Italy | +39 351 8463006

 

Scroll To Top