Now Reading
Intervista alla giovane promessa Lexie Stevenson

Intervista alla giovane promessa Lexie Stevenson

Nominata agli Emmy 2018 come ECCEZIONALE ATTRICE GIOVANE IN UNA SERIE DRAMMATICA, per i suoi 3 anni di ruolo come “Mattie Ashby” in The Young & The Restless della CBS, Lexie Stevenson è una giovane promessa del mondo dello spettacolo.

Innamorata dell’industria dell’intrattenimento fin dall’infanzia, Lexie ha studiato e si è impegnata duramente, arrivando anche a presentarsi da sola e ottenendo alcuni ruoli secondari in produzioni come The Vampire Diaries, Alvin and the Chipmunks 4, Vynil, etc

E’ la donna più giovane nell’Advisory Board per l’Endometriosis Foundation of America. Abbiamo parlato con lei di questa malattia purtroppo ancora semi sconosciuta, della difficoltà delle donne di colore misto nell’industria dell’intrattenimento e dei suoi progetti futuri. Scopriamoli insieme!

Al momento vivi a Los Angeles ma sei cresciuta nel Maine a Brunswick, dove hai iniziato il tuo giovanissimo percorso come cantante e attrice. Ti manca quella parte così spensierata? L’inizio di tutto.

Sì, sicuramente. C’è qualcosa nell’essere giovani che ti permette di non preoccuparti di ciò che dicono o pensano gli altri. Tuttavia, per quanto mi manchi essere al 100% spensierata con il canto e la recitazione, cerco comunque di replicare quella sensazione il più possibile nelle audizioni e nei progetti su cui lavoro ora. Mio padre ed io stavamo parlando stamattina di quanto sia importante mantenere la gioia in qualunque sia la tua passione nella vita.

Durante i tuoi anni di liceo ti sei addirittura presentata da sola, ottenendo alcuni ruoli secondari in produzioni come The Vampire Diaries, Alvin and the Chipmunks 4, Vynil, etc. Determinata e senza paura!

Sì! Mia madre ha visto quanto volessi iniziare a recitare e trovare la mia strada nell’industria dell’intrattenimento, quindi ha iniziato a cercare come candidarmi per i ruoli. Siamo andati a fare un servizio fotografico per i miei primi scatti di ritratto e poi ho iniziato a ottenere piccoli ruoli qua e là che mi hanno aiutato a prepararmi per essere sul set professionalmente, un giorno.

Sei stata nominata agli Emmy 2018 come ECCEZIONALE ATTRICE GIOVANE IN UNA SERIE DRAMMATICA, per i tuoi 3 anni di ruolo come “Mattie Ashby” in The Young & The Restless della CBS. Che ricordo hai di questa esperienza?

Ricordo di aver visto il mio nome su Variety Magazine e stavo per crollare e persi la testa. Ricordo di aver fatto una doppia ripresa e di essermi assicurato che non ci fosse un’altra attrice di nome Lexie Stevenson. È stato davvero emozionante e qualcosa che ovviamente non dimenticherò mai.

Sei la donna più giovane nell’Advisory Board per l’Endometriosis Foundation of America. Per chi non lo sapesse, questa è una malattia ginecologica insidiosa che non mostra alcun segno all’esterno, ed è quindi di difficile (e spesso tardiva) diagnosi. Anch’io ho questa malattia e la diagnosi è arrivata dopo 7 anni. E devo ringraziare (si fa per dire) il cielo perché ho alcune amiche che ce l’hanno, e hanno riconosciuto i miei sintomi, altrimenti forse starei ancora aspettando negli ospedali ad ogni ciclo mestruale. Quando hai scoperto di esserne affetta?

Sono così dispiaciuta di sentire questo, e grazie per averlo condiviso con me. È una malattia orribile, ma in un certo senso è bello quando trovi qualcuno con cui hai questa cosa in comune. Sicuramente ti fa sentire meno solo con gli strani sintomi che ne derivano. Per quanto riguarda il modo in cui lo affronto, lo prendo giorno per giorno. Alcuni giorni sono più facili di altri, ma porto sempre con me il mio EAEK (Endometriosis Attack Emergency Kit) e finché ho quello posso affrontare la giornata. La mia EAEK è una borsa alla moda (ovviamente) che ha un cuscinetto termico, tamponi/assorbenti, Tylenol extra forte, farmaci prescritti e bustine di tè per il tè caldo. Tutti questi elementi aiutano ad alleviare il dolore in un modo o nell’altro e mi permettono di vivere la vita il più normalmente possibile.

Sappiamo che hai un grande partner che ti supporta, per fortuna. Per l’esperienza di donne che conosco, è difficile trovarne uno che comprenda. Come pensi che si possa aiutare altre persone a sapere di più a riguardo?

Fare in modo di non insegnare solo alle donne le mestruazioni, il parto, l’endometriosi o altri problemi di salute delle donne. È importante che anche gli uomini siano inclusi nella conversazione in modo che possano sapere cosa sta succedendo e non diventi un argomento “tabù” o “grossolano”. Sento ancora troppe storie di donne che hanno il ciclo e sanguinano accidentalmente attraverso i pantaloni e poi vengono evitate per questo. Questo è assolutamente ridicolo per me. Dobbiamo insegnare ai ragazzi il corpo umano, allo stesso modo in cui lo insegniamo alle ragazze!

Ti va di parlarci del tuo lavoro ad Hollywood come donna di colore misto? Hai mai notato dei trattamenti scorretti nei tuoi confronti, rispetto alle donne bianche?

Sono mista, quindi la mia esperienza è diversa dalle donne bianche e dalle donne nere insieme. Sono troppo nera per essere bianca e troppo bianca per essere nera. Molti progetti cercano qualcuno che sia al 100% di questa o quella etnia, e il problema più grande che devo affrontare essendo una donna mista nel settore è che sono sia bianco che nero e, allo stesso tempo, non sono né l’uno né l’altro di loro. Non sono nero al 100% o bianco al 100%, sono solo me stessa. In tutta la mia carriera di attrice ho visto solo 4 casting che chiedevano di qualcuno che fosse misto e ho fatto circa 500 audizioni. In realtà ho avuto uno di quei lavori, che era The Young and the Restless.

Come pensi che le cose potrebbero cambiare? O qualcosa si sta già muovendo?

Attrici miste stanno iniziando a parlare di questo, il che mi rende davvero felice. Sierra Capri ne ha appena parlato in un podcast con Anthony Meindl e qualcuno proprio l’altro giorno mi ha raccontato come ne abbia parlato anche Storm Reid. Una delle mie amiche (Camryn Herold) che è anche lei mista ha appena fatto un servizio fotografico con metà dei suoi capelli lisci e l’altra metà ricci come dichiarazione. Quindi penso che le cose si stiano muovendo, ma come con qualsiasi movimento potremmo essere tutti un po’ più rumorosi.

Quali sono i tuoi progetti futuri? Continuerai a dedicarti alla recitazione a tempo pieno? Hai già qualcosa in cantiere?

Ho sicuramente intenzione di continuare a recitare a tempo pieno, ma sto anche iniziando a intraprendere una carriera musicale. Ci sono molti tempi morti con la recitazione. Soprattutto nel bel mezzo dell’audizione e nel tentativo di prendere il ruolo successivo. Penso che sia importante per tutti gli attori avere qualcos’altro che tenga occupata la loro mente creativa durante quei tempi di inattività, e dopo anni in cui ho tenuto la mia musica per me penso che mi sto preparando a condividerla.

 

"more than a fashion magazine"

 

 

LATEST S.R.L.S. | P.IVA - CF 15126391000 | REA Roma RM-1569553

Raimondo Scintu 78 street, 00173 Rome, Italy | +39 351 8463006

 

Scroll To Top