Now Reading
LFW Fall 2021: Simone Rocha

LFW Fall 2021: Simone Rocha

La collezione Invernale firmata Simone Rocha si intitola Winter Roses e si dipana in un crescendo emozionale, sottolineato anche dalla colonna sonora stridente e ritmata in sottofondo. E’ la storia di una fragilità nascosta, protetta dal mondo circostante, non tanto in maniera opprimente o possessiva, quanto piuttosto in modo “materno”. I primi look della sfilata sono infatti dominati dalla pelle nera del chiodo in pelle e del trench, sagomati in vita e sulle maniche, con le spalle scivolate adornate con delle ruches: proteggono le modelle come fossero moderne armature. Poi, mano a mano che procediamo nella collezione, i primi elementi delicati si fanno spazio: appare del tulle, del pizzo, delle grandi rose tridimensionali applicate ai cappotti. Spuntano i ricami floreali, sul nero, sul verde militare, finalmente sul rosa. I fiori invadono anche gli accessori e sono disegnati a tempera sulle perle grezze di fiume degli orecchini. 

La delicatezza trionfa infine negli abiti asimmetrici e voluminosi del finale, tipici di Rocha e infusi di quella bellezza struggente che lei sa dare in ogni occasione. Rimangono le stringate alte a dare un senso di forza, ma tutta l’autorevolezza proviene dall’insieme di quei tessuti così fragili (tulle, pizzo e ricami) che insieme esplodono. In un certo senso, il tema della protezione è in perfetta linea con i tempi che corrono. Rocha è diventata mamma per la seconda volta durante il lockdown, e il tempo passato con la figlia più grande è aumentato con la chiusura delle scuole. La condivisione degli spazi domestici ha sicuramente creato un’atmosfera protetta, un nucleo chiuso e brillante all’interno di un mondo estremamente incerto. Ciò che conta comunque, è che questa chiusura non ha significato, per Rocha, un movimento di introversione – una chiusura personale in se stessa contro il mondo. Per Rocha gli elementi più duri (come la pelle nera, le borchie e le scarpe con la suola a carro armato) sono strumenti necessari per offrire una struttura ai suoi fiori, che sono liberi di crescere e invadere, di colori e profumi, il mondo. 

image courtesy of Simone Rocha, by Andrew Nuding

Questa apertura verso il mondo è anche sintetizzata dall’uso delle stoffe, che diventano di volta in volta più “tattili” anche grazie ai contrasti evidenti, che esaltano i singoli tessuti invece che appiattirli. Per Rocha questo punto è essenziale anche dal punto di vista comunicativo. Siccome nessuno (o quasi) ha potuto vedere la collezione fisicamente, è necessario lavorare sulle superfici dei tessuti, e ricreare l’esperienza tattile attraverso lo sguardo. Cosa non facile, tutt’altro, ma che in questo caso è sicuramente ben riuscita. 

Cover image courtesy: Simone Rocha, by Andrew Nuding

 

"more than a fashion magazine"

 

 

LATEST S.R.L.S. | P.IVA - CF 15126391000 | REA Roma RM-1569553

Raimondo Scintu 78 street, 00173 Rome, Italy | +39 351 8463006

 

Scroll To Top