Now Reading
LFW S/S 2023: omaggi, romanticismo e stravaganza

LFW S/S 2023: omaggi, romanticismo e stravaganza

La città di Londra anche quest’anno ha dovuto rinunciare al ritorno alla normalità tanto bramato. Lo scorso 8 settembre la Regina Elisabetta II si è spenta e questo ha impattato inevitabilmente sull’intera sfera londinese.

Il programma ha subito cambiamenti e per la giornata del funerale, cioè il 19, sono stati annullati tutti gli eventi. Il British Fashion Council ha stabilito che la fashion week si potesse fare, rinunciando alle feste e agli eventi non essenziali in rispetto del lutto nazionale.

Alcuni designers hanno deciso di cancellare la sfilata, come nel caso di Raf Simons, altri hanno deciso di spostarla, come nel caso di Burberry che l’ha riprogrammata per il 26 settembre e altri ancora hanno deciso di rendere omaggio alla Regina con dei semplici gesti, come ha fatto JW Anderson portando in passerella un vestito nero con su scritto “’Her Majesty The Queen, 1926- 2022, Thank you”.

Oltre agli omaggi, in passerella abbiamo visto tanto romanticismo con abiti floreali, balze e tulle ma anche stravaganza data dalle forme particolari e i colori neon.


MOLLY GODDARD
Abiti voluminosi e colori neon inondano la passerella con la presentazione della collezione primavera estate 2023 di Molly Goddard. Il brand con un’identità forte e precisa, si è affermato nel corso degli anni grazie all’estetica a tratti fiabesca che lo caratterizza. Tulle che abbonda soprattutto nelle gonne degli abiti e stivali da cowboy in varie colorazioni a contrastare gli abiti dallo spirito romantico. Il marchio, che si occupa anche di abiti e accessori nuziali, ha chiuso la sfilata con tre abiti da sposa non convenzionali, ma anzi stravaganti e sopra le righe.


REJINA PYO
Rejina Pyo è un brand dedicato alle donne di tutto il mondo. Parola d’ordine: comodità. Per la prossima stagione porta in passerella abiti da lavoro, che abbracciano tanti diversi ruoli che una donna può ricoprire, rimanendo sempre coerente con la propria personalità e con ciò che si vuole trasmettere. Completi morbidi e vestiti che scivolano lungo il corpo in tonalità neutre. Per gli accessori Rejina Pyo sceglie la maglia: copricapi, borsette e reggiseni indossati sopra gli abiti.


SIMONE ROCHA
La solita stravaganza da Simone Rocha, il brand di fama internazionale che si è guadagnato una standing ovation in occasione della sfilata per la presentazione della collezione primavera estate 2023. A catturare è stato lo stile romantico floreale portato in passerella con abiti dalle maniche a sbuffo e bomber, tutto accompagnato da deliziose borse con forme particolari impreziosite da perle. Cinghie, nastri, veli e balze di tulle dominano prepotentemente ogni look.


ERDEM
Non solo una sfilata, ma una mostra d’arte. I capi che Erdem porta in passerella per la prossima stagione raccontano una storia attraverso abiti dalle gonne ampie ricche di stampe floreali, balze e veli. Inevitabile l’omaggio alla Regina Elisabetta, a cui il designer è sempre stato legato, così com’è legato a tutto ciò che è storico e artistico. In particolare, il tributo arriva attraverso gli abiti e i veli neri, che hanno sfilato proprio alla vigilia del funerale.


BURBERRY
Da Burberry trionfano il pizzo, la pelle e le trasparenze. Il marchio, che ha posticipato la sfilata nel rispetto della morte della Regina Elisabetta, ha portato in passerella una collezione forte nei materiali utilizzati e nei tagli dei capi. I colori abbracciano varie tonalità, dai toni più neutri, compresi quelli del tartan tipico del brand, a colori più intensi come quelli dei completi gialli e blu. Un altro dettaglio particolare è la giacca in denim e altri tessuti legata intorno alla vita e su abiti e cappotti.

ON COVER: Rejina Pyo, Erdem, Molly Goddard

 

"more than a fashion magazine"

 

 

LATEST S.R.L.S. | P.IVA - CF 15126391000 | REA Roma RM-1569553

Raimondo Scintu 78 street, 00173 Rome, Italy | +39 351 8463006

 

Scroll To Top