Now Reading
Louis Vuitton fa il suo debutto culinario

Louis Vuitton fa il suo debutto culinario

L’esperienza di shopping di Louis Vuitton è sempre stata lussuosa. Puoi sfogliare le righe delle inconfondibili borse in pelle scura del marchio incise con la loro classica stampa “LV” o passare attraverso la costosa distesa di tessuti a cascata disposti davanti a te. Un certo massimo si ottiene quando vengono consegnate quelle shopping bags arancione tramonto con le maniglie blu royal che si adattano così facilmente alla mano. Sì, Louis Vuitton sa come offrire un’esperienza di acquisto di qualità e ora, a quanto pare, anche per quanto riguarda la ristorazione.

Solo pochi giorni fa, il marchio ha aperto le sue porte a un nuovo flagship store a quattro piani a Osaka, in Giappone, assegnando una porzione della metratura a due locali di fascia alta con menu realizzati dal famoso chef giapponese Yosuke “Suga” Sugalabo. Lo sforzo del marchio nelle arti culinarie arriva in un momento in cui le vendite nei negozi stanno precipitando in tutto il settore della moda. In quanto tale, questa nuova impresa è un appello per gli acquirenti a venire, visitare e godere nella speranza che rianimerà le entrate.

Nonostante la terribile condizione dei negozi che esistono in un’era sempre più digitale, non si sarà mai in grado di dire che non c’è stata una sorta di lotta fiscale dopo aver visto questo nuovo, sorprendente sviluppo architettonico. Questo particolare emporio di Louis Vuitton è stato realizzato dalla geniale collaborazione di Jun Aoki e Peter Marino, entrambi i quali hanno già lavorato per dare vita all’immagine del marchio.

La massiccia facciata allude alle vele fluttuanti delle navi mercantili Higaki-Kaisen che erano popolari durante il periodo Edo in Giappone. Una volta entrati, vieni trasportato in questo ineffabile, luminoso spazio aperto che utilizza l’ampia luce naturale del negozio per dare all’atmosfera una certa sensazione eterea. Se raggiungi il ristorante Le Café V o Sugalabo V, ti innamorerai ancora di più dell’integrità strutturale di questo fiore all’occhiello.

slide de images

Le Café V è caratterizzato da una barra superiore in legno retrò che ha una forma come la prua di una nave. Appesi al soffitto troviamo pezzi di pellicola dicroica che evocano immagini di clessidre sparse su una spiaggia. La scena a Sugalabo V è molto diversa, scambiando l’eleganza ariosa del negozio con un rifugio dai colori scuri. I tuoi primi passi ti portano, attraverso i pavimenti trompe dell’oeil, in un sogno con pannelli in legno. I toni del rame, del bronzo e dell’acciaio accentuano la stanza, mentre sulle sedie si notano accenni di blu, arancione e giallo che fanno da contrafforte agli eleganti tavoli e bar in legno.

See Also

Solo il tempo ci dirà in che modo il flagship store misura il suo successo in questo inarrestabile periodo di cambiamento tecnologico ed evoluzione.

words Kate Macchi

View Comments (0)

Leave a Reply

Your email address will not be published.

 

"more than a fashion magazine"

 

 

LATEST S.R.L.S. | P.IVA - CF 15126391000 | REA Roma RM-1569553

Raimondo Scintu 78 street, 00173 Rome, Italy | +39 351 8463006

Marta Forgione - president, chief editor

Scroll To Top