Now Reading
Michael Kors FW2021-22: 40 anni di stile americano

Michael Kors FW2021-22: 40 anni di stile americano

Michael Kors ha celebrato i 40 anni del brand presentando una collezione dalla forte valenza simbolica. Le celebrazioni, cominciate alle 9 di mattina sul sito ufficiale e su tutti i canali social del brand, è andata avanti con uno show nel cuore di Broadway.

La collezione è però doppiamente celebrativa. I festeggiamenti per l’importante traguardo si sono infatti accompagnati a un altro tipo di celebrazione, che sapeva di augurio e speranza nel futuro. Lo show per le strade di Broadway, in effetti, simboleggia il desiderio di riapertura, di riscoperta di un mondo che si risolleva – lentamente, ma si risolleva! – dal colpo della pandemia.

Lo stesso designer, descrivendo la collezione, ha dichiarato di aver pensato alla gioia del vestirsi, di prepararsi per una notte fuori. “Sia che stiate andando in ufficio, fuori per una cena informale nel quartiere, oppure se si è pronti a far festa di nuovo, questa collezione cerca di rendere qualsiasi evento un momento speciale, vuole far sentire sicuri di sé, alla moda”. Poi ha aggiunto: “C’è un senso di atemporalità e ottimismo tipico delle grandi città che è stato il perno di Michael Kors fin dall’inizio, un equilibrio yin e yang tra opulenza e semplicità, qualcosa di rilassato e allo stesso tempo lussuoso.”

Le celebrazioni non sono terminate qui. Lo show era anteceduto da una presentazione live del designer a Times Square, accompagnato da un video prodotto da Erich Bergen in cui appaiono alcune celebrità di Broadway. Tra questi spiccano Billy Porter, Bette Midler, Rosario Dawson, Debra Messing, Alan Cumming, Renée Elise Goldsberry, Ashley Park, sul set di Sardi’s, il leggendario ristorante del Theatre District.

Il tema del teatro, dello spettacolo, delle eterne luci di Broadway è un filone ricorrente che traspare anche dalla collezione, e che culmina in termini più concreti nella donazione che Kors ha destinato al The Actors Fund, essendo quella teatrale una delle industrie creative più gravate dal peso della pandemia.

“Il teatro è il cuore pulsante di New York” ha confessato il designer, “e un’infinita fonte d’ispirazione per me. Vedere Broadway chiusa è stato davvero un colpo al cuore. È stato un onore per me, un sogno che si realizza, celebrare l’anniversario allo Shubert Theatre e avere come ospite il talentoso Rufus Wainwright ad accompagnare lo show. Questo evento è la mia uscita dei sogni”.

Sulle note di “City Lights,” “New York State of Mind,” e “There’s No Business like Show Business”, la collezione si è dispiegata in tutta la sua magnificenza, omaggiando quei codici inconfondibili che hanno reso il marchio un punto di riferimento per lo stile, ma anche per il lifestyle casual chic americano in tutta la sua dinamicità.

La collezione è un tripudio del lusso urban, distinto dalle tonalità classiche del bianco e nero declinate in diverse silhouette e dinamicizzate dai ricami di cristalli luminosi, dai dettagli metallici in oro e argento. Dai completi giacca e pantalone, le cui silhouette strizzano l’occhio al menswear, ai cappotti – in pelle, con stampe leopardate, in lana melton, in total oro- fino ai lunghi abiti da sera in jersey con paillette, o in tulle dorato con ricami a specchio, la collezione è poliedrica e funzionale. Gli abiti si adagiano sulle silhouette senza costringere, al contrario, dimostrandosi dei perfetti compagni di avventure notturne per le strade newyorkesi.

 

"more than a fashion magazine"

 

 

LATEST S.R.L.S. | P.IVA - CF 15126391000 | REA Roma RM-1569553

Raimondo Scintu 78 street, 00173 Rome, Italy | +39 351 8463006

 

Scroll To Top