Now Reading
TWENTHYTHIRTYFIVE: Virgil Abloh x Vitra

TWENTHYTHIRTYFIVE: Virgil Abloh x Vitra

Vitra, la casa svizzera dedicata alla realizzazione di oggetti d’interni e di ambienti retail, ha annunciato la presentazione di una nuova installazione in collaborazione con Virgil Abloh, direttore creativo della Maison francese Louis Vuitton. L’installazione è presentata alla stazione dei pompieri nel Vitra Campus a Weil am Rhein dal 12 giugno al 31 luglio 2019.

courtesy of Vitra

Quest’ultima collaborazione non si limita ad essere semplicemente un’installazione in cui si celebra l’eleganza e la manifattura del design d’interni, ma anche la volontà di affrontare questioni sociali.
La storia immaginata da Virgil Abloh vede come protagonista un adolescente circondato dal suo spazio familiare. Le creazioni vogliono spingere l’osservatore a interrogarsi sull’evoluzione della tecnologia e su quanto questa determini il cambiamento della nostra società e nel particolare delle nostre case. Inoltre, il designer vuole far riflettere su come le questioni ambientali, temi ad oggi fondamentali, influenzino le nostre decisioni, i percorsi e anche il gusto personale.

courtesy of Vitra

L’interesse del designer per le questioni sociali e culturali non è nuovo, nelle sue creazioni che siano di moda o di design cerca sempre di far dialogare l’arte con i temi che più gli stanno a cuore e che toccano nel profondo la società tutta. L’architetto, designer e artista lancerà inoltre due prodotti realizzati da Jean Prouvé e un nuovo prodotto.

Quest’ultimo è il mattone in Ceramica: per la mostra sono stati prodotti 150 mattoni, ognuno con un numero di serie, uniti per formare un muro. Ogni volta che un mattone viene venduto e pertanto rimosso, la struttura del muro cambia, a simboleggiare l’imprevedibilità, la struttura mobile e fluida del domani.

courtesy of Vitra

Il secondo oggetto è la Petite Potence, concepito e creato da Jean Prouvé nel 1947 e trasportato nei nostri tempi da Abloh, il quale ha aggiunto una luce a LED e ha decorato la lampada con un arancione vivo.

Il terzo oggetto è la sedia Anthony sempre ideata da Jean Prouvé negli anni 50’ per la Cité Universitaire ad Anthony vicino Parigi. Virgil Abloh l’ha modernizzata con il plexiglass, usato per rendere visibile la struttura di metallo arancione. I prodotti in edizione limitata e concepiti come spin-off della mostra sono acquistabili a partire dal 12 giugno al Campus Vitra e online esclusivamente in Europa.

 

"more than a fashion magazine"

 

 

LATEST S.R.L.S. | P.IVA - CF 15126391000 | REA Roma RM-1569553

Raimondo Scintu 78 street, 00173 Rome, Italy | +39 351 8463006

 

Scroll To Top