Now Reading
PFW: Yohji Yamamoto FW21

PFW: Yohji Yamamoto FW21

Yohji Yamamoto ha chiuso la quinta giornata di sfilate alla Paris Fashion Week. Se eravate in attesa di una chiusura esaltante, fresca e piena di colore, forse avreste fatto meglio a ridimensionare le vostre aspettative. La collezione autunno/inverno 21/22 di Yamamoto è tutt’altro che colorata. D’impatto, ovviamente, come solo le collezioni di Yamamoto sanno essere, ma forse più dense di profondità e riflessioni che di pattern cromatici.

In effetti, dopo un primo sguardo, la collezione può apparire vuota, e non è soltanto la mancanza di colore a renderla tale. Il setting è cupo, quasi claustrofobico, ci fa immergere in un’atmosfera tutt’altro che rosea. Proprio per questo però la collezione è d’impatto, perché non cerca di andare sul leggero, né di alleggerire la pillola come molti altri brand hanno fatto nelle loro ultime collezioni. L’influenza negativa della pandemia si sente tutta, e traspare dagli sguardi spenti delle modelle, dai capelli malmessi, dagli abiti dall’aspetto volutamente trasandato.

Il punk si mescola alla drammaticità delle forme. Tra i materiali spicca la pelle, il cotone e la lana, misti a poliestere. Frange, combat boots, fit oversize e catene appesantiscono la silhouette, caricandola di strati forse volti a proteggere il corpo, come un’armatura.

Emerge chiaramente la linea di continuità con la collezione Homme presentata lo scorso gennaio; non solo per la location -il negozio di Aoyama- ma anche per le tonalità e l’asimmetria nelle forme. L’atmosfera anni ’90 è percepibile. D’altronde, Yamamoto è stato uno dei designer più rivoluzionari che ha contribuito a cambiare radicalmente l’estetica degli anni ’90, e qui la nostalgia è palpabile. Il mondo nella pandemia per Yamamoto è un mondo aggressivo, forse più oscuro di quanto fosse prima, ma anche nostalgico e sentimentale, anche se affilato e tagliente.

 

"more than a fashion magazine"

 

 

LATEST S.R.L.S. | P.IVA - CF 15126391000 | REA Roma RM-1569553

Emilio Praga 35 street, 00137 Rome, Italy | +39 351 8463006

 

Scroll To Top